FaberMeter™

Strumenti Qualitativi e Modelli Predittivi

PERSONE E CULTURE ORGANIZZATIVE:

Rilevare e misurare le dinamiche di gruppo

FaberMeter™ è uno strumento nato dall’esperienza sul campo nell’ambito organizzativo, formativo e negli interventi psico-sociali che FaberActive ha realizzato negli anni. La sua peculiarità risiede nella capacità di “scattare fotografie relazionali” con elevata precisione e, il tempo lo ha dimostrato, anche con un alto grado di affidabilità predittiva riguardo alle dinamiche gruppali.

Nei contesti organizzativi, attraverso un’analisi sociometrica è possibile conoscere, comprendere e monitorare l’organizzazione e l’evoluzione relazionale interna dei gruppi, rilevando la posizione occupata dai singoli individui al loro interno.

La sociometria è la scienza che studia, attraverso metodologie quantitative e qualitative, la dinamica dell’interazione e della socialità nei gruppi.

(franco ferrarotti)

Sinteticamente, la rilevazione sociometrica di FaberMeter™ viene fatta in base alle caratteristiche che le persone vicendevolmente si riconoscono (competenze di leadership, comunicative, relazionali, operative, tecniche, ecc.), definendo così il “posizionamento sociale” che ognuna di loro tende a ricoprire su puntuali dimensioni nel proprio contesto organizzativo e in un determinato momento.

Questo, differentemente dai tipici assessment autosomministrati (ma normalmente in modalità complementare), permette di superare il bias della “desiderabilità sociale” del soggetto che risponde, facendo emergere “elementi di verità” del suo andamento, inserito in uno specifico gruppo. Ad esempio questo permette di evidenziare non tanto le doti di leadership di un singolo, piuttosto quanto le sue capacità di leadership vengono riconosciute e apprezzate dal team in cui è inserito.

La verità in ambito relazionale, diviene pertanto un fatto sociale, collettivamente riconosciuto in un setting particolare, il palcoscenico. FaberMeter™ coglie e misura questa realtà.

La società esiste dove un certo numero di individui interagiscono tra di loro. 

(george simmel)

Sociometria, mondo del lavoro e la Social Network Analysis

L’etimologia della parola sociometria viene dal latino socius (compagno) e metrum (misura). Anche se l’uso del termine risale al sociologo Adolphe Coste (1899), la prima definizione è fornita da Jacob Levi Moreno[1] nel 1916, che poi iniziò a formalizzare come vera e propria teoria nel suo testo Who Shall Survive nel 1934.

La sociometria in quanto scienza dell’organizzazione sociale, affronta le questioni dei gruppi non dall’esterno, dalla superficie dell’organizzazioni, ma dall’interno. Le osservazioni sociometriche rivelano la struttura nascosta che assegna a ogni team una specifica forma caratterizzata da alleanze, sottogruppi, rituali, credenze nascoste, ma anche dalla presenza di “prime donne”, comparse e chi vive “dietro le quinte”.

Misurare la rete relazionale e sostenere il coinvolgimento e l’engagement delle persone.

L’analisi sociometrica effettuata con FaberMeter™ si fonda su un approccio che mette al centro le relazioni che intercorrono tra diversi attori o tra sistemi interconnessi, basandosi su di una premessa, ovvero una società e la sua relativa cultura organizzativa, in quanto struttura complessa di relazione sociali, può essere studiata come sistema a sé stante, distinguendosi pertanto dalle modalità di ricerca sociale più tradizionali, che si occupano di analizzare gli attributi individuali.

Osservare e raccogliere informazioni e dati relativi alle dinamiche intra e inter-gruppali, permette di elaborare scelte di gestione e fine di dare rilevanza empirica e statistica dell’andamento relazionale delle persone che collaborano e del clima tra loro creatosi, evidenziando chi si trova “al centro” o “in periferia” della dinamica sociale del gruppo.

Evoluzione proposta dal FaberMeter™ rispetto alla concettualizzazione proposta dal Sociogramma di Moreno, riguarda l’ampliamento delle dimensioni osservabili, in particolare dopo un momento di lavoro gruppale svolto con metodi attivi e all’interno di una cornice di riferimento psico-sociodrammatica. I soggetti partecipanti, riuniti in un setting adeguatamente dedicato, che possiamo definire pure come il “palcoscenico degli accadimenti” in cui attraverso apposite “regìe” di conduzione formativa, vengono messe in luce qualità e caratteristiche relazionali degli individui e della loro interazione gruppale.

Tali protocolli formativi (le suddette regìe) possono essere considerati dei veri e propri “itinerari di ingegneria formativa e relazionale”, infatti le scalette di conduzione sono pensate per far accadere specifiche situazioni relazionali, in quanto non solo il formatore sociometrista osserva gli eventi, ma tutta la gruppalità dei partecipanti è a sua volta sia testimone e osservatore ma anche attore protagonista. Proprio questa situazione particolare interviene sulla corrente relazionale, composta da canali comunicativi, emotivi-affettivi, che è presente nella realtà del gruppo.

Infine un questionario appositamente costruito, permette di raccogliere le preferenze dei singoli verso la scelta e il riconoscimento di specifiche variabili, nel comportamento dei propri colleghi. Questa rilevazione di dati, restituisce in modo empirico la forma delle dinamiche interazionali tra le persone, realizzando una precisa Social Network Analysis dell’organizzazione, utilissima per sviluppare programmi di empowerment finalizzati al supporto della soddisfazione relazionale dei singoli e dell’intera organizzazione. I dati sociometrici poi, se correlati alle altre informazioni riguardanti i “Key Performance Indicator, possono offrire non solo la possibilità di sviluppare modelli gestionali in grado supportare la premialità, i piani di crescita professionale e quindi di incidere sulla maggior capacità produttiva dell’organizzazione, ma incentiva il ben-essere delle persone

“Misurate ciò che è misurabile e rendete misurabile ciò che non lo è”

(galileo galilei)

FaberMeter™: elementi pratici

  • Gestione centrale dei progetti in una unica piattaforma.
  • Possibilità di elaborazione metodologica e composizione dei Questionari.
  • Selezione singola vs. selezioni multiple degli Item.
    • Analisi delle Variabili in modalità aggregata:
      • Leadership; Competenze Relazionali; Competenze Tecniche e Operative
      • Capacità di Vision;
      • Ecc.
  • Restituzione dinamica dei Report.
    • Tipologie di Grafici: Istogrammi; Sociogramma; Grafico Target; Grafico di Socialità; Grafico a Corde; Matrice numerica.
  • Possibilità di confronto tra misurazione effettuate in tempi e momenti diversi.
  • Correlazione con dati psicometrici.

Una pratica gestione dei progetti che permette di raccogliere le varie rilevazioni sociometriche effettuate nel tempo.

Un ruolo centrale nel FaberMeter™ è la facilità in cui è possibile elaborare e gestire la struttura metodologica dei questionari. È possibile scegliere gli Item opportuni per rilevare le Variabili necessarie alle indagini sociometriche.

È inoltre possibile attraverso la selezione delle domande, accendere o spegnere i grafici relativi, osservando in base alle dimensioni che si vuole rappresentare nei grafici l’andamento delle scelte operate dai partecipanti.

Quindi la Selezione singola di una variabile mostrerà la collocazione di ogni partecipante rispetto ad essa, ma attivando più Variabili potranno essere fatte valutazioni aggregate.

  • Analisi delle Variabili in modalità aggregata:
    • Leadership;
    • Competenze Relazionali;
    • Competenze Tecniche e Operative
    • Capacità di Vision;
    • Ecc.

Tutti i diritti sono riservati. Copyright  – FaberActive srl ©  2020